Napoli Mondo Sport » 2008 » Giugno

Napoli Mondo Sport   » 2008 » Giugno

F1: GP Canada, trionfa Kubica, storica doppietta delle BMW, errore da dilettante di Hamilton che mette fuori gara Raikkonen, bene Massa buon quinto.

Al termine di un Gran Premio del Canada dalle mille emozioni Robert Kubica conquista la prima vittoria sua e della BMW in Formula 1 proprio a Montreal, lo stesso circuito dove un anno fa uscì miracolosamente quasi illeso da un pauroso incidente. Il polacco, uno dei piloti più simpatici del Circus, ha preceduto il compagno di squadra Nick Heidfeld completando così una clamorosa doppietta per il team tedesco. Terzo “nonno” David Coulthard che centra il 62° podio della carriera, il terzo per la Red Bull.

E’ il poleman Lewis Hamilton a partire in testa seguito da Kubica e Kimi Raikkonen, la gara sembra poter essere un monologo dell’inglese della McLaren tanto più che Kubica viene attaccato da Raikkonen. Al 14° giro però Sutil si ferma lungo il percorso con i dischi dei freni che vanno a fuoco, i commissari non spostano la vettura dalla pericolosa posizione in cui si trova e così la safety-car entra in pista tre giri più tardi. Al 19° molti dei migliori si fermano ai box per rifornire ma la safety-car è ancora sul tracciato e il semaforo è rosso in uscita dalla pit-lane, Kubica e Raikkonen lo rispettano, Hamilton non si accorge di nulla, scarta per evitare Kubica ma centra in pieno Raikkonen eliminando se stesso e il rivale. Rosberg tocca leggermente nel posteriore l’inglese ma può proseguire, Massa invece deve fermarsi di nuovo due giri dopo perché non gli è entrata la benzina nel serbatoio.

In testa alla gara si ritrovano coloro che hanno scelto la strategia di due soste come Heidfeld, Barrichello, Coulthard, Vettel, Nakajima e le Toyota ma il ritmo di Kubica è troppo superiore: quando Heidfeld effettua il suo unico pit-stop rientra in pista proprio davanti al compagno di squadra ed è costretto a farlo passare ma non fa lo stesso con Alonso che tenta disperatamente di scavalcarlo per una quindicina di giri ma alla fine la rottura del cambio manda lo spagnolo contro il muro. Kubica guadagna talmente tanto su Heidfeld da poter rientrare dopo la seconda sosta ancora davanti al tedesco. Da dietro intanto rinviene Massa che si esibisce in sorpassi spettacolari, il più bello dei quali al tornante del Casino ai danni di Barrichello e Kovalainen che aveva appena scavalcato l’ex ferrarista. Felipe finisce quinto in mezzo alle due Toyota di Glock, che col quarto posto ottiene il miglior risultato della carriera, e Trulli, mentre Barrichello, in grossa difficoltà nel finale, chiude settimo davanti a Vettel che tiene fuori dai punti sia Kovalainen sia la McLaren. Finisce contro il muro anche un Giancarlo Fisichella sempre più in disarmo.

Che gioia per Kubica e per la Polonia! Robert oltretutto passa anche in testa al Mondiale piloti con 42 punti, quattro più di Hamilton e Massa e sette più di Raikkonen: il campionato si annuncia bello e incerto proprio come quello dell’anno scorso. Hamilton sembra stia facendo una carriera al contrario: primo anno quasi per intero strepitoso poi i primi errori che gli sono costati il clamoroso titolo del debutto e quest’anno l’inglese sta continuando a commettere sciocchezze. Quella di oggi tra l’altro è davvero grossa e senza precedenti e Hamilton rischia una penalizzazione nella griglia della prossima gara. La Ferrari si ritrova con un pugno di mosche in mano anche se Raikkonen, a differenza di Montecarlo quando fu lui a tamponare Sutil, stavolta è senza colpe, mentre Massa ha fatto una gara maiuscola prendendo quei quattro punticini che permettono alla casa di Maranello di restare in vetta alla classifica costruttori con tre lunghezze sulla BMW. La Formula 1 tornerà in Europa tra due settimane per la disputa del Gran Premio di Francia a Magny-Cours.

Tennis: Roland Garros, Nadal re di Francia affianca Borg con quattro successi.

Nadal come Borg: il paragone è anacronistico ma da oggi anche le statistiche in qualche modo accomunano i due più forti tennisti sulla terra battuta che la storia del tennis ricordi. Lo spagnolo ha conquistato il quarto Roland Garros consecutivo, proprio come fece il campione svedese dal 1978 al 1981.

E’ stato impressionante il dominio di Nadal nel corso del torneo e se lo scorso anno il maiorchino lasciò per strada un solo set, in finale contro Federer, quest’anno ha saputo fare ancora meglio dimostrando in una stagione di aver addirittura migliorato il proprio gioco.

MotoGP: GP Catalogna, Pedrosa fa il vuoto, Rossi e Stoner danno spettacolo.

Contro questo Pedrosa non c’è niente da fare. Se ne sono accorti ben presto Rossi e Stoner, che preso atto dell’impossibilità di avvicinare lo spagnolo hanno deciso di valorizzare la gara per il secondo posto in un duello senza esclusione di colpi che alla fine ha visto prevalere la sagacia del Dottore, abile a trovare lo spunto vincente al momento giusto e a portare a casa un secondo posto molto importante per la classifica, che lo vede sempre al comando con sette punti di vantaggio sullo stesso Pedrosa. Tutti gli altri, Stoner compreso, viaggiano a distacchi abissali che vanno dai 48 punti in su.

Tennis: Roland Garros, trionfa la Ivanovic che diventa anche la n. 1 del ranking mondiale.

Battuta in finale la russa Safina, sorella di Marat, 6-4 6-3 in un’ora e 38′. La Ivanovic da lunedì nuova n. 1 del tennis mondiale, nel corso del torneo ha perso un solo set, contro la Jankovic.

F1: GP Canada, Hamilton conquista la pole.

Lewis Hamilton sul circuito di Montreal si trova a casa. L’inglese della McLaren conquista una fantastica pole position, la sua ottava in carriera e la seconda in questa stagione, e domani nel Gran Premio del Canada partirà da favorito su un circuito dove dodici mesi fa colse la prima pole e la prima vittoria in Formula 1. 1′17″886 il tempo di Hamilton che a bandiera a scacchi già abbassata ha migliorato di 612 millesimi il tempo di Robert Kubica che pregustava già la seconda partenza al palo della stagione. Grande comunque la prima fila del polacco della BMW che ha costretto alla seconda fila il campione del mondo Kimi Raikkonen, il finlandese della Ferrari sarà affiancato da un ottimo Fernando Alonso.

Quinto tempo per un sempre buono Nico Rosberg che ha preceduto il secondo ferrarista, Felipe Massa, e il secondo pilota McLaren, Heikki Kovalainen, chiudono la top ten Nick Heidfeld e un Rubens Barrichello che per la prima volta in stagione si qualifica nei primi dieci, mentre Mark Webber poteva ottenere un buon piazzamento ma ha pizzicato uno dei muretti del circuito durante il Q2 e non è potuto scendere in pista negli ultimi dieci minuti dovendosi accontentare della decima piazza.

Nella finale di Super 10 la squadra bresciana batte Treviso 20-3 grazie ai calci di Griffen e le mete di Treloar e Pratichetti. Per il club bresciano è il secondo scudetto dopo il titolo del 2005.

MotoGp: Gp Catalogna, Stoner conquista pole e record.

Casey Stoner aveva giurato vendetta in Catalogna. E per il momento i fatti stanno dando ragione all’australiano della Ducati, che sul circuito del Montmelò ottiene la sua prima pole position stagionale. Il campione del mondo in carica si piazza davanti a tutti con l’ottimo tempo di 1′41″186, che gli vale anche il nuovo record della pista, di sette decimi inferiore alla pole realizzata lo scorso anno da Valentino Rossi.

Basket:Il Calendario di "A/1" Regular Season La Classifica di "A/1" Regular Season Cannonieri di "A/1"

Calcio:Il Calendario di "A" La Classifica di "A" Cannonieri di "A"

Il Calendario di "B" 2006/07 La Classifica di "B" 2006/07 Cannonieri di "B" 2006/07

SSC Napoli: La società La rosa 2007/08